Menu veloce: Pagina iniziale | Menu | Contenuto
youtube

Sito Ufficiale del Comune di Sirmione

Cerca

Dimensione testo

Caratteri normaliCaratteri grandi

Dove Sei

News

News
News pubblicata il 27/02/2014

Musica, storia, disagio, bellezza

Quattro serate al femminile nel marzo della Biblioteca di Sirmione

Musica, storia, disagio, bellezza
quattro serate al femminile nel marzo della Biblioteca Comunale di Sirmione

Durante il mese di marzo la biblioteca di Sirmione dedica quattro incontri al mondo femminile.

Quattro temi diversi, musica, storia, disagio, bellezza, per andare oltre la ritualità un po’ consumata dell’8 marzo ed, invece, provare ad approfondire e riflettere sulle donne, con le donne.

Il primo appuntamento è per venerdì 7 marzo:

Venerdì 7 marzo, ore 20,45
Benvenuta donna mia
Note d’autore e letture in omaggio alla figura femminile
Concerto del gruppo Stile libero

Un omaggio musicale e poetico alla figura femminile. La donna, un universo con mille sfaccettature, tutto da scoprire, in una circolarità di emozioni e sensibilità al femminile fatta di parole e suoni.
I suoni: quelli inconfondibili di Paolo Conte, Ornella Vanoni, Fabrizio De André, Francesco De Gregori, Fiorella Mannoia…
Le parole: tra il serio e l’ironico, con la collaborazione di una voce recitante,si alternano alle canzoni letture di testi di Eugenio Montale, Giovanni Guareschi, Pablo Neruda, Luciana Littizzetto e altri.

Venerdì 14 marzo, 20,45
L’altra metà del Risorgimento: le eroine dimenticate
Conferenza di storia a cura di Valentina Raimondi e Sara Dalena

Sono tante le donne che hanno dato un contributo fondamentale al nostro Risorgimento, tuttavia  non vengono considerate come figure autonome e sono sottovalutate e stereotipate. Si esalta il loro carattere gentile, la dedizione alla famiglia, la sensibilità, la dolcezza e non il loro coraggio, la loro forza, la loro intelligenza ed indipendenza.
Dopo l’unità di Italia vengono mitizzate, ma inizia anche quella subdola iconografia che le mostra e le esalta solo se associate ad un uomo e dipinte con le tinte tipicamente femminili di madri, mogli, figlie, compagne e consolatrici.
In realtà, c’è molto di più da raccontare. Loro erano molto di più di quello che viene frettolosamente scritto nei libri di storia.
È urgente, quindi, la necessità di uscire dalla retorica risorgimentale, ridando verità storica a queste donne, sottolineando quanto sia stata determinante la loro partecipazione alle lotte per la nostra unità nazionale e quanto fossero moderne in un’epoca arretrata dal punto di vista della parità dei sessi.

Venerdì 21 marzo ore 20,45
Un reading musicale sul disagio della mente e l’ospedale psichiatrico
Rosa mente pensieri e storie al femminile dentro e fuori la malattia mentale
a cura di Francesca Gardenato

Il reading “Rosa…mente” è ispirato al libro “Passi bianchi e silenziosi” (Sometti Editore, 2012) di Anita Ledinski e Francesca Gardenato, dedicato all’universo femminile e ai disagi della malattia mentale nonché al reparto femminile Arcobaleno dell’Ospedale psichiatrico giudiziario (Opg) di Castiglione delle Stiviere.
E’ reading musicale con dieci storie vere, interpretate da tre voci femminili, e l’accompagnamento di due musicisti. Un soffio di dolcezza e umanità penetra silenzioso nel delirio della sofferenza. Un microcosmo di stati d’animo contrastanti si rivela al lettore/ascoltatore. Al pianista e compositore Riccardo Barba il merito di aver scritto un’autentica colonna sonora per questo libro che cerca di restituire dignità a tante donne naufraghe della loro mente. Donne, non mostri.

Infine venerdì 28 marzo, sempre con inizio alle 20,45, una scelta leggera dedicata alla bellezza naturale
Le piante aromatiche: un aiuto per la salute, in cucina, per la bellezza
a cura dell¹esperta in medicina naturale Anna Golzi.

Le erbe aromatiche ci accompagnano fin dai tempi antichi, e ci aiutano in modo appetitoso a dare nuovo sapore ai piatti che mangiamo, migliorando contemporaneamente la digestione. Hanno inoltre numerose proprietà terapeutiche, e aiutano anche la nostra bellezza: è tuttavia importante conoscerne tutte le controindicazioni.

Tutte le serate sono ad ingresso libero