Menu veloce: Pagina iniziale | Menu | Contenuto
youtube

Sito Ufficiale del Comune di Sirmione

Cerca

Dimensione testo

Caratteri normaliCaratteri grandi

Dove Sei

News

News
News pubblicata il 04/01/2016

Mai far la Lady

Cukor e Shaw per un classico del Musical in salsa veneziana

Mai far la Lady
di Mauro Fontanini
Compagnia Collettivo Terzo Teatro (Gorizia)
Rassegna teatrale Sabato a Palazzo XIII Edizione
Sabato 23 gennaio, ore 21, Palazzo dei Congressi
Ingresso 5 €


Liberamente tratto dal film "My Fair Lady"
diretto da George Cukor, dal musical di Alan Jay Lerner e Frederic Loewe e dall'opera Pigmalione di George Bernard Shaw
 

Chi non ricorda il celebre film “My fair Lady” interpretato da Audrey Hepburn e Rex Harrison, vincitore di otto premi Oscar? Lo spettacolo dal Covent Garden di Londra in questa originale rielaborazione è ambientato invece a Venezia, al Mercato di Rialto ed in un palazzo sul Canal Grande.

La scena delle corse di cavalli ad Ascott viene trasferita e rimodellata su un palco del Teatro “La Fenice”, durante la messinscena dell’opera lirica “Rigoletto” di Giuseppe Verdi.
Anche i personaggi popolari non si esprimono nel classico cockney inglese, ma chi in dialetto veneziano e chi con un marcato accento napoletano.

Il Prof. Ghigi è il “pigmalione” che affida al modo di parlare il passepartout per il riscatto sociale di una rozza fioraia. Elisa Dulitto è un po’ Cenerentola, un po’ Pretty Woman, ma anche Mary Poppins: insomma è l’archetipo del riscatto, della rivincita ed incarna il desiderio e il sogno di tutto l’universo femminile.
Alla fine anche un apparente “misogino e scapolo convinto” come il Prof. Ghigi dovrà capitolare di fronte alla metamorfosi della sua creatura e si lascerà travolgere dalla bellezza di Elisa.
Anche il pubblico finirà per venir conquistato dalla tempesta dei sentimenti che ha reso immortale questo capolavoro del teatro musicale.